Opere di Bruno Casetta

Bruno Casetta

Nasce nel 1959 a Torino dove vive e lavora in via Baveno 41. Avvicinatosi alla pratica della pittura da autodidatta, nel 1979 frequenta corsi per giovani pittori presso il museo del Jeu de Paume a Parigi. Qui inizia studiando e copiando prima gli impressionisti e poi la pittura espressionista e fauve.

Ammirando Robert Delaunay, elabora una pittura vorticista the caratterizza tutte le sue prime opere. Continua in seguito una ricerca incentrata sul movimento e sul linguaggio del colore, pervenendo cosi a una pittura figurativa molto personale, caratterizzata da vortici di lunghe pennellate materiche.

Molto influenti sulla sua maturazione artistica sono stati gli artisti Salvo, Nespolo, Benedicenti, Carcione.

Hanno scritto di lui Paolo Levi, Bepi Zancan, Angelo Mistrangelo, Guido Curto, Brignone, Pierfranco Quaglieni, Claudia Ferraresi, Massimo Centini.

Ha tenuto numerose mostre personali: nel 1992 alla Domus Nova di Torino, nel 1994 al Salone Livio Ratto di Torino, nel 1995 presso la Sala Congressi La Morra e «Comunicare l’arte» presso Torino Incontra; nel 1996 alla Galleria del Casinò di Sanremo e alla Galleria La Bomboniera di Sanremo (Imperia), nel 1998 alla Galleria Piemonte Artistico Culturale di Torino, nel 2000 presso le Cantine Marchesi di Barolo (Cuneo), nel 2001 alla Galleria Nuova Gissi di Torino; ha partecipato inoltre nel 1995 alla mostra collettiva «Arte per bene» presso il Salone della Borsa di Torino.